Ad memoriam

In ricordo di Giorgio Maria Ferlini.

Protezione civile e primo soccorso

Protezione civile

Viste le mie esperienze in passato come Istruttore di Protezione civile per conto di Croce rossa italiana e soccorritore - sempre per questa famosa organizzazione umanitaria - pubblico in questo post del materiale che potrà (spero!) tornare utile a molti.

- Mappa sismica Italia al 2012: anche questo è stato scaricato dal sito della Protezione civile. Trattasi di una cartina geografica del nostro paese indicante la sismicità del territorio. Da stampare e da diffondere (link).

- Cosa fare durante un terremoto: ennesimo materiale tratto dall'ottimo sito della Protezione civile italiana. Opuscolo di 2 pagine indicante in modo chiaro e sintetico cosa fare durante una scossa di terremoto. Inutile da dire ma... da diffondere e da far imparare a memoria ai nostri piccoli! (link)

- ADSR 2014: Annual Disaster Statistical Review, anno 2014. Trattasi di una dispensa - scritta interamente in lingua inglese - redatta dal CRED, il Centro per la ricerca e l'epidemiologia dei disastri (www.cred.be) con sede a Bruxelles, un'istituzione per gli studi e le ricerche di protezione civile. Un'attenta analisi dei disastri di varia natura (metereologici, climatici, idrologici, chimici, etc.) accaduti durante l'anno in esame. (link)

- Analisi dei rischi: slide e lezione che preparai assieme ad altri colleghi di Croce rossa italiana per i corsi di protezione civile previsti dai regolamenti di allora (2009).
I loghi di Croce rossa sono stati tolti in quanto questo sito non è di diretta dipendenza C.R.I. (link)

Primo soccorso
(Link)
Si tratta di un piccolo manualetto che creai qualche anno fa in occasione delle gare di Primo soccorso che si tengono ogni anno in Croce rossa. Nel 2008 ebbi modo di partecipare e di essere il caposquadra del gruppo provinciale di Vicenza. Il manualetto lo feci al fine di dare alla squadra un memorandum pratico da tenere sottomano.
Devo dire che il volumetto ebbe dei buoni riscontri tra i colleghi... di un'altra regione e di un altro gruppo.

Tengo a sottolinare come le procedure in esso contenute non siano da attuarsi se non dopo aver effettuato dei corsi di primo soccorso o appartenere ad associazioni/enti sanitarie o parasanitarie e di soccorso.

Il testo illustra in modo schematico le modalità di soccorso in relazione al tipo di evento - medico o traumatico - che abbiamo davanti.
Non essendo io un medico, nel testo ho volutamente omesso le tecniche di diagnosi e prognosi degli eventi affrontati, in quanto di esclusiva competenza della professione medica.

Per qualsiasi informazione o problemi coi download, scrivetemi pure a:
brunomarzemin(at)gmail(.)com
Posta un commento